DANCE FOR DANCE è un progetto ideato da danzatori per i danzatori, creato da Attivisti della Danza in collaborazione con Associazione Fosca e con il sostegno di Regione Toscana. DANCE FOR DANCE intende, da un lato, promuovere il confronto e lo scambio di pratiche tra professionisti e offrire training continuativo a costi accessibili e, dall’altro, costruire momenti di incontro con amatori, pubblico e neofiti per contribuire alla creazione di un discorso sulla danza ed accrescerne consapevolezza e diffusione.

DANCE FOR DANCE vuole consolidare ed espandere una comunità di professionisti e di pubblico che possa trovare nel progetto un punto di riferimento sensibile. Una comunità che risponda alle esigenze di fluidità e internazionalità del contemporaneo, ma con alla base un forte radicamento nella città di Firenze e sul territorio metropolitano.
La comunità consolida la propria identità e si definisce nell’incontro. La pratica fisica, continuativa, dà la possibilità agli artisti di condividere diverse competenze tramite un calendario di eventi diversificati, che abbracciano vari linguaggi e approcci. Attivisti della Danza vuole espandere questa comunità fluida costituita da artisti affermati e giovani emergenti, collaborando in un ambiente inclusivo di reciproco rispetto e che riconosca il lavoro del professionista in tutte le fasi della carriera.

SHARING TRAINING

Incontri e lezioni per danzatori a cadenza settimanale

Il desiderio di condivisione porta alla necessità di mettere in comune percorsi, risorse e conoscenze pratiche per approfondire le proprie competenze e acquisirne di nuove, confrontandosi con esperienze e approcci di lavoro diversi. Il training diventa quindi anche un momento di incontro generativo di conoscenze interdisciplinari per una varietà di pratiche legate alla danza e al corpo, accompagnando il processo di ibridazione tra i linguaggi performativi e le pratiche somatiche, aprendo uno spazio di confronto per lo sviluppo di tecniche specifiche. La partecipazione a Sharing Training avviene secondo due modalità: proponendo un training da condividere con la comunità di danzatori/performer o prendendo parte agli incontri per seguire le pratiche proposte.

MEETING

Serie di incontri intensivi della durata di 2/3 giorni consecutivi, ospitati da diversi luoghi del territorio regionale

Meeting mira a creare un momento di approfondimento in un tempo più dilatato, facendo confluire incontri di varia natura incrociando la danza come pratica estesa e ricerca aperta ad artisti anche di altre discipline. L’attività propone un discorso sul corpo come strumento creativo attraverso la sua immediatezza e orizzontalità. Gli incontri avvengono in spazi differenti, nell’intento di mettere in moto un attivismo volto ad esplorare il territorio cittadino e regionale.

A BODY WITH A VIEW

Attività di visone e pratica fisica legata a spettacoli di danza

A Body with a View cerca una connessione tra l’opera scenica e il pubblico. Il progetto nasce dall’idea di chiedere ad alcuni artisti di creare dei momenti d’incontro che preparino alla visione del proprio spettacolo attraverso una pratica fisica. L’invito è duplice: da una parte si propone al pubblico di entrare in relazione con la ricerca dell’artista usando un canale diverso dalla comprensione concettuale, dall’altra l’artista viene invitato a riflettere sulla genesi della sua opera e della sua poetica aprendosi ad un incontro con il pubblico che non si riduca alla fruizione dell’opera ma che sia finalizzato alla trasmissione diretta dei principi che l’hanno generata. Gli incontri saranno rivolti a tutti quegli spettatori che sono interessati a destrutturare la loro postura di visione e a quegli artisti che sono interessati a entrare in una relazione diversa con la propria opera ed il suo pubblico. Collaborando con i Festival e i teatri dislocati sul territorio, gli artisti ospiti che saranno interessati al progetto condurranno specifiche pratiche, prima o dopo il proprio spettacolo, al fine di generare una diversa modalità di fruizione ed una comprensione più approfondita della proposta culturale.

DANCE FOR DANCE incrocia le proprie attività con alcuni spazi e realtà legate all’arte performativa del territorio toscano tra cui:

DANCE FOR DANCE
è un progetto Attivisti della Danza e Associazione Culturale FOSCA
sostenuto da Regione Toscana.

FOSCA, fin dall’inizio della sua attività, è generatrice di progetti ibridi tra performance, danza, formazione e arte visiva. L’associazione ha negli anni formalizzato la sua struttura organizzativa ma grazie all’adesione di artisti e artiste eterogenei ha mantenuto la capacità di essere fucina di progetti sempre diversi, originali e unici. FOSCA nel tempo, grazie all’operato e alla capacità relazionale della sua fondatrice Caterina Poggesi, si è sempre più delineata come una comunità di artisti capace di discutere, aprirsi e rinnovarsi.
Ci sono alcune caratteristiche che possono essere riscontrate nell’azione progettuale dell’associazione: la ricerca sulla contemporaneità dei linguaggi, l’attenzione per i processi creativi, la condivisione dei processi con il territorio che ospita i progetti.
Di fatto è il processo di costruzione dell’opera e/o del progetto ciò che costantemente viene indagato: l’opera già nella sua genesi è un dispositivo che serve a intrecciare relazioni, a innescare pensiero, a vivere e mutare un territorio. La formazione e la produzione artistica sono infatti ambiti dell’associazione fortemente in dialogo e alla pari per impiego di energie e risorse.
fosca.eu

DANCEFORDANCE è l’esito naturale della relazione tra FOSCA e Attivisti della Danza. Molti artisti sono attivi all’interno di entrambe le realtà e ad oggi si è giunti a una maturità di azione e visione tale da rendere necessaria la strutturazione e la formalizzazione di prerogative e aspirazioni comuni.

 

 


Torna su