15.07.2022 Workshop e Laboratori /

PHILIPPE KRATZ

WORKSHOP PER DANZATORI/TRICI PROFESSIONISTI

Evento organizzato e promosso da:

Fabbrica Europa


h. 16:30 | 19:30

vai al sito


Punto di partenza del workshop sarà il duetto Open Drift creato dal coreografo Philippe Kratz in occasione di SWANS NEVER DIE, il progetto realizzato nel 2021 che ha visto diversi artisti proporre le loro rivisitazioni dell’iconico assolo La morte del cigno, coreografato da Michel Fokine per Anna Pavlova nel 1905.
Il lavoro laboratoriale si concentrerà sulla ricerca di un movimento che sembri scivolare, fluttuare e perdersi nello spazio, mantenendo sempre la sua concretezza formale. Malleabilità muscolare e densità ossea verranno indagate e utilizzate come poli opposti di pensiero, ma anche come due qualità che si condizionano a vicenda e necessitano l’una dell’altra. Il workshop ruoterà intorno all’idea di gioco: un continuo manifestarsi e dissolversi cercando di modellare il tempo e al contempo di relazionarsi allo spazio circostante.

Philippe Kratz nato a Leverkusen nel 1985, dopo le prime esperienze sul palco per il progetto di teatrodanza “Bühnenkunst”, nel 2002 inizia a studiare danza classica e contemporanea alla École supérieure de danse du Québec a Montréal, per completare poi la sua formazione alla Staatliche Ballettschule di Berlino. Dal 2006 al 2008 danza come solista per il Ballett Dortmund eseguendo opere di George Balanchine, Xin Peng Wang e Mauro Bigonzetti. Dall’agosto 2008 entra a far parte della compagnia Aterballetto, sotto la direzione artistica di Cristina Bozzolini, dove interpreta coreografie di Mauro Bigonzetti, Jiri Kilian, Johan Inger, Ohad Naharin, Hofesh Shechter, William Forsythe, Cristiana Morganti. Lo scambio con questi grandi artisti lo sprona definitivamente a iniziare un proprio percorso coreografico. Crea per Aterballetto Lettres d’amourSPRINGSentieriL’eco dell’acqua e il passo a due #hybrid. Nel 2017 debutta Phoenix, una coreografia per nove interpreti. Nel 2018 vince il primo premio all’International Choreographic Competition Hannover con O. Nel 2019 crea cloud|materia su musiche originali di Borderline Order. I suoi ultimi lavori sono to get to become per il Bayerisches Staatsballett di Monaco e Alpha Grace per Aterballetto. Ha vinto il Premio Danza&Danza 2019 come ‘Miglior Coreografo’.

Torna in alto
Torna su