25.11.2021 > 28.11.2021 Spettacoli e Performance /

PREISTORICO

Compagnia Virgilio Sieni

Evento organizzato e promosso da:

Centro Nazionale di Produzione della danza Virgilio Sieni


h. 21:00

vai al sito


coreografia, spazio Virgilio Sieni

interprete Claudia Caldarano
produzione Centro Nazionale di Produzione della Danza Virgilio Sieni
in collaborazione con Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci | Prato
si ringrazia il Comune de L’Aquila

Il lavoro raccoglie l’attenzione rivolta alle cose dimenticate: materie della storia naturale della terra.

Attraverso sei danze una donna fa esperienza su come i dettagli del corpo creano una costellazione archeologica di movimenti in ascolto con le macerie recuperate dopo il terremoto de L’Aquila. In queste restituzioni della tragedia si racchiude ancora tutta la forza della compassione e il vissuto delle esistenze che le hanno abitate. Cosa rimane sulla soglia dell’ascolto dei frammenti dispersi e ricomposti per costruire un luogo dove agire con il gesto? Il silenzio illimitato, pneuma che ancora ci comprende.

Emerge una colonna vertebrale ricomposta attraverso continue metamorfosi del gesto. Mappa emozionale dell’uomo che manipola il suolo per intraprendere un viaggio di conoscenza del luogo del corpo e dei gesti inabissati della danza. Questa discesa nelle forme empatiche di relazione dentro e fuori di noi, tra gesto e cose, natura e oggetti, dinamica e spazio, scavo e sottosuolo, restituisce un corpo quale soglia tra un equilibrio e l’altro, tra la necessità di sottrarre e praticare la dimensione dell’ascolto. L’oralità dei gesti del corpo diviene il dialetto sorgivo di una lingua inappropriabile per indagare, ricercare e costruire il luogo da abitare. Le macerie giungono a noi per insegnarci gesti antichi che la tecnologia del corpo dovrà reimparare per continuare a sopravvivere.

Torna in alto
Torna su