11.11.2022 Spettacoli e Performance /

UNO STUDIO SULL’IMPREVISTO | LA TUA STORIA

Tram Danza

Evento organizzato e promosso da:

Company Blu


h. 20:30

vai al sito


UNO STUDIO SULL’IMPREVISTO

ideazione: Francesca Dibiase con: Linda Vinattieri, Francesca Dibiase e la collaborazione di: Linda Vinattieri, Antonella Dibiase ringraziamento speciale a: Ida Malfatti, Claudio Larena

Progetto sostenuto da Company Blu nell’ambito di “Artisti nei territori” Art.43 e il sostegno di C.I.M.D Incubatore per futuri coreografi, Spazio GADAplayhouse

Tra la folla di corpi distratti mi sento sola. La pelle si tende, lo sguardo guida. I corpi si sfiorano, abitano una prossimità. È necessario abbassare il volume per sentire e vedere corpi e spazio vibrare. Il mio tempo allora si dilata e non coincide con il tempo degli altri. Un contro-tempo che fa scivolare i corpi in uno stato in cui si stupiscono di ogni cosa sulla quale, inaspettatamente, poggia lo sguardo. Un contro-tempo che ci fa scivolare tra le dimensioni.

LA TUA STORIA

di e con: Irene Cioni musiche: Dominique Dumont e M.I.A.

Progetto sostenuto da Company Blu nell’ambito di “Artisti nei territori” Art.43

Negli anni ’60, molti artisti esploravano l’idea di ultra-durational performance. Spesso creando pezzi teatrali che si espandevano oltre gli standard delle serate d’intrattenimento fino a spettacoli che potevano durare giornate o anche giorni e settimane. Il 2020 e 2021 e’ stato caratterizzato dalla interazione con il mondo digitale e, accentuata dalle costrizioni date dalla pandemia, la performance in se` è stata improvvisamente e forzatamente divorziata dai suoi costanti compagni – il teatro, il palcoscenico, le serate e anche il suo pubblico.

Durante il lock down ho creato una danza ogni giorno per 30 giorni. Ogni danza presentata in formato video, durava circa 20-30 secondi.

In La Tua Storia, un titolo ispirato da Instagram, esploro l’idea di micro-durational performance. E’ la presentazione di un primo studio sulla ricerca della grammatica e il vocabolario di una micro-performance, quali sono i suoi limiti e come si sposa con il teatro live. A partire da qui esploro i contenuti che vengono fuori da tali restrizioni, nel tempo, nello spazio, nella poetica del corpo e nelle sue emozioni.

 

UNO STUDIO SULL’IMPREVISTO | LA TUA STORIA

Torna in alto
Torna su